Musica: ‘Yessongs’

YES

Yessongs

Anno: 1973

Genere: Rock Progressive
Etichetta: Atlantic Records
Nazione: GBR

Tracklist:

  • Opening (excerpt from ‘Firebird Suite’) – 3:47
  • Siberian Khatru – 9:03
  • Heart of the Sunrise – 11:33
  • Perpetual Change – 14:11
  • And You and I – 9:33Cord Of Life
    • Eclipse
    • The Preacher the Teacher
    • Apocalypse
  • Mood For a Day – 2:53
  • Excerpts from the Six Wives of Henry VIII – 6:37
  • Roundabout – 8:33
  • I’ve Seen All Good People – 7:09
    • Your Move
    • All Good People
  • Long Distance Runaround/The Fish (Schindleria Praematurus) – 13:37
  • Close to the Edge – 18:13The Solid Time of Change
    • Total Mass Retain
    • I Get Up I Get Down
    • Seasons of Man
  • Yours Is No Disgrace – 14:23
  • Starship Trooper – 10:17Life Seeker
    • Disillusion
    • Würm

Band:

  • Jon Anderson – voce solista
  • Chris Squire – basso, voce
  • Rick Wakeman – tastiere
  • Steve Howe – chitarra, voce
  • Bill Bruford – batteria (nei brani 4 e 8)
  • Alan White – batteria (tutti i brani, tranne 4 e 8)

VALUTAZIONE: il più bello e completo disco ‘live’ realizzato nei primi anni settanta. Esecuzioni perfette dal punto di vista tecnico-stilistico e musicale per una delle band più importanti, preparate e personali del genere progressive. Un’opera capitale che contiene alcuni dei brani più significativi della loro discografia. Gli YES ancora oggi, dopo quasi cinquantanni, sono seguitissimi dai loro fan.

Se il lettore, convinto da quanto segue o per semplice curiosità volesse provare ad ascoltare questo album storico, rimarrà probabilmente spiazzato dal brano di apertura, che introduceva anche i concerti degli YES di allora, dai quali è uscito questo corposo ‘live‘. Si tratta infatti di un breve omaggio, ovviamente riadattato dal tastierista Rick Wakeman, alla celebre ‘Firebird Suite‘ ovvero ‘L’Uccello di Fuoco‘ di Igor Stravinsky, che qualcuno forse ricorderà incluso in parte anche nella colonna sonora del film ‘Fantasia 2000‘. Clicca QUI per averne un riscontro ‘live‘ durante un concerto riepilogativo dei 35 anni del celebre gruppo riunito nella sua formazione più nota.

Yessongs 06Se poi, saltando a piè pari i quattro brani successivi, il lettore ascoltasse il brano ‘Mood for a day‘, avrebbe modo di apprezzare il chitarrista Steve Howe che da solo si esibisce in un brano acustico di evidente impronta classica ed in una performance degna dei migliori esecutori di tale strumento. Facendo oltretutto chiaramente intendere che per lui chitarra acustica o elettrica, come dimostra ampiamente negli altri brani, pari sono. Da considerare che Steve Howe è un autodidatta ma la nota marca di chitarre elettriche Gibson ebbe a dichiarare che ‘ha elevato la chitarra rock al rango di forma d’arte‘ e la Martin, altrettanto prestigiosa marca produttrice di chitarre acustiche, ne produsse un modello in numero limitato con il nome di ‘Steve Howe Signature‘. Clicca QUI per vedere una splendida riproposizione ‘live‘ di questo brano da parte di Steve Howe.

Yessongs 08Se lo stesso lettore volesse a questo punto proseguire con il brano successivo: ‘Excerpts from the Six Wives of Henry VIII‘, si troverebbe letteralmente immerso nella musica avvolgente di Rick Wakeman che esegue, in solitaria e molto liberamente, una sintesi della sua celebre opera omonima da solista. Nel corso della quale e pure in questo caso, testimonia come la definizione di tastierista, per quanto lo riguarda, comprende una lunga lista di strumenti e quanto sia per lui naturale, così come per un pesce nuotare nel mare, passare dal pianoforte, all’organo, al mellotron, al sintetizzatore, al particolarissimo ‘minimoog’ oppure a qualche altra diavoleria che produce comunque suoni o suggestivi effetti ambientali. Clicca QUI per vedere una versione di questo estratto da parte di Rick Wakeman registrata al tempo di ‘Yessongs‘, seppure in parte si discosta da quella inserita nel vinile.

Yessongs 04Straordinaria per i mezzi di allora, ad esempio, è la programmazione del sintetizzatore che consente a Wakeman di simulare un coro di voci simile a quelli che erano soliti fare gli stessi YES con le loro corde vocali. E impressionante, sempre considerando l’anno di riferimento, è anche quella sorta di simulazione di un bombardamento aereo e delle sirene delle ambulanze che concludono, in una sorta di apoteosi, questo estratto… (leggi il resto del commento cliccando qui sotto su ’Continua a leggere’)Continua a leggere…

Annunci