Libro: ‘Il Mondo Di Sofia’

IL MONDO DI SOFIA

Di Jostein Gaarder

Anno Edizione 1994

Pagine 550

Costo € 19,60

Traduttrice Margherita Podestà Heir

Ed. Longanesi (collana ‘La Gaja Scienza’)

 

TRAMA: Sofia è un’adolescente di 14 anni, uguale a tante altre coetanee. Improvvisamente inizia a ricevere lettere anonime che contengono interrogativi universali come ‘Chi sei tu?’ oppure ‘Da dove viene il mondo?’. Nella cassetta della posta trova inoltre una cartolina spedita da un maggiore dell’ONU in Libano alla figlia Hilde, la quale compirà fra circa un mese 15 anni, guarda caso lo stesso giorno di Sofia. Quest’ultima pensa inizialmente ad uno scherzo ma la frequenza delle lettere ed anche delle cartoline la convincono che qualcuno la sta manovrando. Scopre così che le missive vengono consegnate nottetempo da un cane di nome Hermes e che il mittente è un certo Alberto Knox, un uomo che ha parecchi più anni di lei. Quest’ultimo ha scelto lei evidentemente come allieva di un originale corso a puntate sulla storia della filosofia, partendo dai ‘miti’ dell’antichità per arrivare ai nostri giorni e passando in rassegna tutti i più grandi nomi della storia del pensiero. La stranezza della cosa è però amplificata dal fatto che Sofia si trova al centro di avvenimenti che superano la razionalità, venendo a contatto con personaggi di fantasia come Aladino, Winnie the Pooh e la banda Disney. Mentre la madre di Sofia teme che la figlia sia plagiata da un uomo molto più adulto di lei, la ragazza scopre infine che la realtà e la fantasia si confondono fra loro senza sapere più cosa appartiene all’una o all’altra. Il finale è a sorpresa, come un giallo in piena regola.  

VALUTAZIONE: lo scrittore norvegese Josten Gaarder ha vinto la sua scommessa. Il suo romanzo è ambizioso ma riesce nell’intento di avvicinare il lettore ad un argomento solitamente ostico come la filosofia grazie alla curiosità di una storia molto particolare. Un’opera che rappresenta anche un utile strumento per riordinare le idee sulla sequenza evolutiva del pensiero umano nel corso dei secoli. 

Ho trovato per caso un giorno questo tomo mentre ero in libreria e stavo scorrendo alcuni titoli su di uno scaffale. Devo ammettere che mi ha subito incuriosito l’affermazione per certi versi contraddittoria e posta, come una sorta di sfida, in bella mostra già nella prima di copertina: ‘romanzo sulla storia della filosofia‘. Non si tratta di una novità letteraria ‘Il Mondo Di Sofia’, essendo stato scritto nel 1991, ma l’edizione che ho acquistato, giunta alla decima ristampa, testimonia il successo che ha ottenuto nel frattempo, incluso nel 1995 il Premio Bancarella. Il suo autore, Jostein Gaarder, ha scritto una quindicina di libri, dei quali quello in oggetto è certamente il più noto, tradotto in varie lingue.

Si sa che la filosofia è un argomento che può essere tanto intrigante quanto ostico ai più. Chi l’ha studiata a scuola e non ha avuto la fortuna di avere un insegnante all’altezza nell’incuriosire e coinvolgere i suoi allievi, ha conservato nel tempo un brutto ricordo legato a questa materia, un misto di noia e confusione, sicuramente un tema che in seguito ha scantonato volentieri, poco incline a riprenderlo e tanto meno ad approfondirlo.

Socrate, Platone, Aristotele, Cartesio, Kant, Hegel, Kirkegaard, Marx e via di questo passo. Sono solo alcuni dei nomi più noti fra i filosofi della storia. Eppure spesso il loro pensiero è apparso allo studente come una tediosa sequenza di considerazioni astruse e caotiche, se non addirittura inutili sofismi espressi da chi ha solo del tempo da perdere. Un vero e proprio fardello insomma, da portarsi appresso durante il corso di studi scolastici, all’apparenza estraneo al mondo reale ed alle esigenze concrete quotidiane dell’uomo comune. Jostein Gaarder ha deciso a suo modo di porre rimedio a questo pregiudizio di fondo, inventandosi una sorta di giallo che coinvolge una ragazzina di 14 anni alla quale qualcuno, inizialmente in incognito, pone una serie di domande universali quali: ‘Chi sei tu?’, ‘Da dove viene il mondo?’. Sofia, nel rispondere a questi quesiti che provengono da una fonte ignota, come una specie di gioco o provocazione che dir si voglia (soprattutto dopo aver realizzato che intorno a lei succedono degli strani accadimenti proprio da quando ha iniziato a ricevere questi strani messaggi), si ritrova coinvolta ed incuriosita dentro un percorso di apprendimento che si risolve attraverso l’analisi del pensiero dei maggiori teorici, al quale s’affianca una storia personale che più fantasiosa di così non potrebbe essere (ed il lettore si renderà conto di quanto sia veritiera questa affermazione, quando arriverà alla fine del racconto). L’obiettivo dell’autore è quindi ambizioso: utilizzare l’escamotage di una elaborata vicenda immaginaria per stuzzicare la curiosità del più vasto pubblico possibile intorno allo sviluppo del pensiero umano (i tanti interrogativi che da sempre l’uomo si pone riguardo le sue origini, la vita ed il destino dopo la morte, anche se poi, per la gran parte, sono irrisolti dalla notte dei tempi) grazie ad una storia nella quale il percorso dialettico costruito nel corso dei secoli coincide con il progredire dell’avventura di una ragazza nel più classico stile narrativo di un romanzo, con tanto di sorprese e colpi di scena.

Uno degli aspetti più positivi de ‘Il Mondo Di Sofia’ è proprio legato al fatto che non solo mette ordine nella sequenza dei grandi pensatori della storia, così che ogni lettore possa risolvere l‘eventuale confusione che si è portato dietro nel corso del tempo, ‘poche idee e confuse’ direbbe qualcuno al riguardo, ma offre l’occasione unica di sintetizzare tale successione, dimostrando che il pensiero filosofico dell’uomo, non solo sulle cose ultime della vita, ma anche dal punto di vista etico ed ideologico, ha subito, tanto per cominciare, l’influenza del tempo. Non solo, sviluppando contemporaneamente un filo logico evolutivo in base al quale non è possibile, ad esempio, invertire l’ordine cronologico fra i grandi pensatori, perchè essi sono complementari e conseguenti gli uni agli altri, si capisce come non sia possibile, ad esempio, comprendere appieno la filosofia di Marx senza conoscere prima le considerazioni di Kirkegaard e così via. Non si può insomma parlare del cellulare senza passare prima dal telefono a fili, oppure dell’automobile senza aver inventato in precedenza la carrozza. Sarebbe un pò come entrare in una sala cinematografica negli ultimi dieci minuti di un film e pretendere di capirne lo stesso la trama ed il suo significato…(leggi il resto del commento cliccando qui sotto su ’Continua a leggere’)

Continua a leggere…

Presentazione Argomento Letture

In questa sezione pubblicherò i miei commenti ai libri, romanzi in particolare, che leggo. Pur esprimendo ovviamente giudizi del tutto personali e quindi opinabili, mi auguro comunque che queste note possano essere utili per comprendere il contesto e farsi un’idea generale delle opere.                                                                                                                             Cliccando qui di seguito su ’Continua a leggere’ oppure su LISTA DEI LIBRI è possibile accedere all’elenco in ordine alfabetico e visualizzare il commento delle opere presenti. Altrimenti digita qualcosa nel campo di ricerca qui di fianco a destra e premi il bottone Cerca

Continua a leggere…